difendiamo taranto

DifendiAMO Taranto: 10 buoni motivi per partecipare alla manifestazione

“Perché sei tornata a Taranto, Stefania?” Sono tornata perché Taranto ha bisogno di me ed io ho bisogno di lei.

Domani, venerdì 19 dicembre, hai parecchi buoni motivi per scendere in piazza e partecipare alla manifestazione “DifendiAMO Taranto”.

DifendiAMO Taranto per la nostra salute e quella dei nostri figli.
DifendiAMO Taranto perché da qualche parte in città, ogni giorno, c’è un Mario – o che dir si voglia – che combatte contro il tumore ai polmoni.
DifendiAMO Taranto perché ogni giorno Mario si sveglia, va a lavorare all’Ilva e respira il veleno.
DifendiAMO Taranto per urlare “basta” ad una vita vissuta all’ombra di medici ed ospedali.
DifendiAMO Taranto perché da qualche parte in città, ogni giorno, c’è un Mario – o che dir si voglia – che vomita dolori e dispiaceri per il figlio che sarà costretto a vedere morire.
DifendiAMO Taranto perché si smetta di morire di Ilva.

DifendiAMO Taranto per arrestare le partenze di menti giovani e brillanti alla ricerca di un posto di lavoro.
DifendiAMO Taranto dalle saracinesche serrate delle attività commerciali, inghiottite inesorabilmente dalla crisi.
DifendiAMO Taranto dall’esercito desolante di cartelli “vendesi” e “affittasi” che si rincorrono in città.

DifendiAMO Taranto e il suo ambiente. Perché è vero che quando ti affacci dalla ringhiera del Lungomare il panorama è violentato dalle torri infuocate dell’Italsider, ma è vero anche che quando poi “affoghi” lo sguardo nei Due Mari, non puoi non essere pervaso dall’emozione.
DifendiAMO Taranto, l’arte e la cultura, spesso sacrificate dall’ignoranza e dal lassismo delle istituzioni.

DifendiAMO Taranto, semplicemente perché questa città se lo merita e ha abbondantemente pagato gli errori di una popolazione troppe volte cieca.

Dobbiamo volerle bene a questa città. Perché restare a guardare è da vigliacchi. E rimboccarsi le maniche è, sì, un impegno ma anche e soprattutto un dovere morale, un imperativo categorico al quale è vietato sottrarsi.

Il primo passo è partecipare alla manifestazione di domani, venerdì 19 dicembre. Quello successivo è esserci moralmente ricordando che – senza ricamare troppi sofismi – Taranto sono io, sei tu e siamo tutti noi.

Partenza alle ore 17 da via Cesare Battisti

Per il programma e i dettagli dell’evento visita il sito difendiamotaranto.wordpress.com/ oppure la pagina Facebook.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *