training autogeno corsi taranto

Stressati di Taranto unitevi: perché dovete partecipare al corso di Training autogeno?

Nonostante non sia una metropoli, anche Taranto “regala” ai cittadini una dose di stress quotidiano non indifferente. Ogni santo giorno. Ti do due dritte su come sopravvivere alla giungla della città dei Due Mari.

Tutti d’accordo sul fatto che il mare mitighi ansie e malumori dei tarantini? Tutti d’accordo anche sul fatto che, tuttavia, un sano e sacrosanto “ce me ne futt” a volte non guasterebbe ed eviterebbe di farci arrovellare il fegato su quesiti esistenziali quali: come fa Aldo Nocera (l’uomo dei 50 centesimi che ‘smadonna’ dalla mattina alla sera) a ripetere la stessa frase incessantemente, come mai Damiano, il re dei polletti di Taranto, riesce a prendere la frittura bollente con le mani, perché il guidatore tarantino pare che abbia scovato la patente nelle patatine San Carlo, perché non riesco a trovare lavoro, perché ho poco tempo e mille cose da fare per salvare l’umanità?

Insomma, domande che incalzano la mente di tanto in tanto. E la risposta che puntualmente do alle mie turbe psichiche è solo un: “Ah che stress!!!”. Che, ce lo so, non risolve una beneamata mazza, eppure non riesco a dare tregua all’ansia che mi scavalca quando mi imbatto nella quotidianità. Tendenzialmente sarei anche una persona tranquilla ed equilibrata, però Taranto è una città complessa, e almeno una volta al giorno un sospiro prorompente come lo sbuffo di un capodoglio non me lo toglie nessuno.

stress

Sì, siamo stressati. Tutti, anche il mio giardiniere zen. Anche tu, che stai leggendo questo pezzo, ti stai stressando leggendo la parola “stress” ad ogni riga. Colpa dei ritmi frenetici della vita moderna, della crisi, dell’effetto serra… Studi scientifici dimostrano che la scomparsa delle mezze stagioni ha provocato un innalzamento del livello del cortisolo (“l’ormone dello stress”) del 320%!

Per non parlare di quanto sia pericoloso per la salute venire taggati da “qualcuna” in una foto, magari nel bagno del Loop oppure mentre ti lasci andare ad espressioni facciali imbarazzanti! Né si può tacere dei devastanti effetti del continuo bombardamento di inutile gossip (Oddio! Chi sarà il prossimo a lasciare gli One Direction? E un gigantesco e ‘sti cazzi non ce lo metti?).

Siamo stressati, ma cosa facciamo di concreto per ridurre lo stress? Poco o nulla perché, diciamocelo, ci piace lamentarci con gli altri, avere qualcuno che ascolta quanto sia ingiusta la vita con noi e poi perché siamo pigri, molto pigri. Da questo punto di vista i messaggi vocali potrebbero rappresentare il colpo di grazia, non ci si logora nemmeno più i “ditini” a furia di digitare sugli smartphone. Il cioccolato da solo non basta – Aaargh! La prova costume! Altro stress!!!; il parcheggio nei pressi del Jamaica, che dio ce ne liberi – e lo ‘sti cazzi’, per quanto potente, non risolve tutto.

Ed è qui che entra in scena il Corso di rilassamento e gestione dello stress che inizierà il 14 maggio 2015 alle 19:00 presso il Physio Medical Center Taranto in via Dario Lupo 45/47.

training_foto2

Quando ho chiesto a Lucia Pastore cosa l’avesse spinta a voler tenere questo corso mi ha raccontato con i suoi modi che ti conquistano subito, che voleva realizzare qualcosa di pratico ed efficace e con un approccio un po’ più distaccato dalla psicologia per come è tuttora percepita, specie qui al sud, con la reazione tipo:”Ah lo psicologo!” con tanto di braccia levate al cielo, come se si stesse parlando di stregoni o sciamani, salvo poi credere ciecamente nell’oroscopo!

Così, ho deciso di prenotare. Senza pensarci due volte. Il corso si articola in 8 lezioni sequenziali della durata di un’ora, con la possibilità di concordare eventuali recuperi. Prevede esercizi di training autogeno e tecniche di rilassamento che una volta appresi potranno essere ripetuti autonomamente ogni volta che lo si vorrà. Sebbene possa sembrare una formula di rito simile a quella utilizzata nelle televendite dei portentosi attrezzi per rimetterci in forma con soli pochi minuti al giorno (Mediashopping docet), Lucia mi ha garantito l’efficacia del corso tramite l’utilizzo del biofeedback, un’apparecchiatura che misura una serie di parametri fisiologici (tensione muscolare, conduttanza cutanea, ritmo cardiaco, pressione arteriosa, ecc.) e mostra in tempo reale gli effetti degli esercizi sull’organismo.

Mi ha pure incuriosito il fatto che il corso abbia pensato pure a chi non può riporre gli attrezzi da fitness sotto il letto per mancanza di spazio! Certo, non è il mio caso, dato che l’unico sport che pratico è alzarmi dal letto la mattina e fare quattro passi nel giardino della mia villa a Talsano, però non si sa mai che diventi uno sportivo incallito.

Grazie a queste caratteristiche il corso si ripaga in poco tempo, spendi i soldi una tantum e ciò che hai imparato lo utilizzi per il resto della vita. Inoltre queste lezioni di Training autogeno permetteranno di imparare a conoscere meglio il proprio corpo, avendone un controllo maggiore, il che ridurrà lo stress. Io ne ho estremamente bisogno e tu?

CORSO DI TRAINING AUTOGENO E GESTIONE DELLO STRESS

Inizio: 14 maggio – ore 19

Dove: Physio Medical Center – Via Dario Lupo 45 (Taranto)

www.physiomedicalcenter.it

COSTO del corso: 10 euro a lezione

Per ulteriori informazioni contattaci.
Telefono: 3278488269
Email: studiopsychetaranto@gmail.com
Pagina Facebook: https://m.facebook.com/profile.php?id=649760175155582&ref=bookmark

 

Photo credits: it.wikipedia.org/wiki/Training_autogeno (img in evidenza) – www.ytcoach.it (1° img interna) 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *