ristorante fratelli pesce

Ristò Fratelli Pesce a Taranto: perché qui si mangia di gusto?

Sono stata dai Fratelli Pesce qualche giorno fa, in occasione di un incontro con gli amici di Pedalando coast to coast: un gruppo di ciclisti che da Rodi è arrivato in Puglia in sella alle due ruote. Nell’occasione ho avuto modo di conoscere di più Ivan e Adriano, proprietari di questo locale di Taranto.

Ivan e Adriano hanno rispettivamente 23 e 28 anni. Sono giovani, caparbi e gestiscono il Ristò Fratelli Pesce. Prima ancora di essere i proprietari di uno dei posti più frequentati a Taranto, sono fratelli. E il loro legame li ha portati a vincere quella che pareva una sfida difficile, controversa: sopravvivere nella giungla enogastronomica locale sfidando i nomi di grido in città nell’ambito della ristorazione.

Sarà stato il cognome profetico oppure semplicemente la loro bravura, sta di fatto che ogni volta che sono andata da loro ho mangiato davvero dell’ottimo pesce. A farmi conoscere questo posto è stato Tommaso, un amico tarantino che attualmente vive a Torino e che ogni volta che “scende” a Taranto non si fa mancare un rapido pit stop al Ristò.

gruppo

Quello che mi ha colpito parlando con Ivan, è stato il suo spirito avventuriero e solidale nei confronti del fratello maggiore. All’età di 15 anni, Ivan decide di rinunciare alla vocazione artistica abbandonando il teatro per dedicarsi alla ristorazione. “L’ho fatto soprattutto per Adriano, grande chef sul quale si regge l’intero locale.”

“All’inizio – mi racconta Ivan, che si occupa principalmente della sala e delle bevande – era una gastronomia con 19 coperti, posate di plastica e tovaglie di carta. Dopo 5 mesi, dato il successo dell’attività, abbiamo dovuto ampliare la sala passando da 20 a 80 coperti.”

ristorante

Quando gli chiedo quale sia il valore aggiunto del ristorante, Ivan risponde senza dubbio alcuno: “Mio fratello. Lui è davvero in grado di capire cosa vuole la gente, oltre a garantire la sicurezza del prodotto che proponiamo ad un costo adeguato e accettabile.”

“Il pesce è completamente fresco, andiamo a prenderlo al mercato ogni mattina”, conferma Ivan. E non è un caso che abbia mangiato polipo e frittura squisiti. A dirlo non sono solo io (d’altronde il mio palato lascia il tempo che trova) ma il Certificato di eccellenza Trip Advisor che il Ristò Fratelli Pesce ha ottenuto per ben due anni: 2014 e 2015.

ristorante2

Quello che sento di affermare con certezza, però, è che a rendere il locale dei Fratelli Pesce degno di attenzione non è solo la qualità del prodotto, dei vini e l’ambiente curato nei minimi dettagli (un’ex stalla di fine ‘800 ristrutturata e con pareti in carparo reale), ma la gestione giovane e la forza di volontà di due ragazzi con un forte senso di appartenenza alla città.

“Ecco perché – conferma Ivan –  abbiamo voluto investire nella parte antica della città. Vogliamo a tutti i costi riqualificare Taranto vecchia che non deve essere presa d’assalto solo durante la Settimana Santa. Certo è che occorre l’aiuto di tutti, istituzioni comprese, per educare la gente. Il nostro obiettivo è valorizzare quello che è nostro, i prodotti locali e le tradizioni della nostra città.”

A noi non resta che fare un grosso in bocca al lupo!

Segui la Pagina Facebook dei Fratelli Pesce per restare aggiornato sulla loro attività.

Ristò Fratelli Pesce

Piazza Sant’Eligio 12, Taranto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *