copertina articolo

Tutto quello che ti sei perso del Columbus Day alla scuola Colombo di Taranto

Tradizione e innovazione, storia e attualità si incontrano alla Scuola media di Taranto C. Colombo che oggi, lunedì 12 ottobre, ha celebrato il “Columbus Day”.

Antonio si sta sistemando il vestito da navigatore, Margherita – la regina – insieme a Giulia, Federica e Fabiana, le popolane, ripassa in mente la parte che deve interpretare, distratta a tratti dal brusio che anima il dietro le quinte a pochi minuti dallo spettacolo.

L’aula magna della Scuola media Colombo di Taranto è gremita di studenti delle seconde classi stamattina; curiosi e attenti alle parole del Dirigente scolastico, Dott. Massimo Romandini, che illustra loro la gloriosa storia e le imprese di Cristoforo Colombo.

Ad abbellire l’ingresso della porta principale c’è un tavolino in legno sul quale è poggiata un’antica mappa. Sul palcoscenico, invece, campeggia una scenografia colorata e studiata ad hoc dalle professoresse Albano e Mallardi che hanno meticolosamente organizzato il lavoro. I costumi, le battute, la letture del diario di bordo, delle poesie e le musiche intervallate dalle immagini dei Marinai di Taranto e di alcuni scorci suggestivi della città, fanno il resto.

Oggi Taranto, attraverso l’iniziativa dell’Istituto di via Medaglie D’Oro, ha celebrato il Columbus Day, festa per commemorare il giorno d’arrivo del navigatore genovese nel Nuovo Mondo.

Passato e presente si intrecciano, storia e innovazione pure; come nella migliore tradizione della scuola media Colombo che, a partire dalle 9 di stamattina, pareva sospesa nel tempo.

Dopo una breve introduzione del libro che Massimo Romandini ha scritto nel 1985 – Il grande viaggio di Cristoforo Colombo, Mandese Editore – focalizzandosi su uno dei personaggi di rilevanza internazionale e catalizzando l’attenzione degli studenti, le mura dell’aula “Ernesto Costa” hanno iniziato a riecheggiare sulle note di “Sulla rotta di Cristoforo Colombo” di Lucio Dalla, cantata dai bambini presenti con l’aiuto della professoressa Basile che ha seguito il coro.

copertina libro

Il leitmotiv della giornata è stato “navigare” attraverso sogni ed esperienze. E perché no, attraverso l’ingenuità di ragazzi che si lasciano cullare dalla fantasia e dalle storie. Come quella di Cristoforo Colombo, appunto, che continua a far parlare di sé e che non cessa di arricchire la testa e il cuore degli appassionati. D’altronde, dopo Colombo il mondo è cambiato. E non possiamo certo fare finta che non sia così.

Una giornata memorabile, insomma, una di quelle che – parafrasando le parole di Dalla – dovrebbe farci tornare a casa ogni sera “con il sale sulla pelle… ma nel cuore e negli occhi le stelle.”

 

Per rimanere aggiornato sulla Scuola Media Colombo visita il Sito internet o la Pagina Facebook.

Scuola Secondaria di Primo grado “C. Colombo”
Via Medaglie D’Oro, 117 – Taranto

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *