apri a un'idea

Apri a un’idea: il progetto tarantino che fa rivivere il commercio

Sono sempre alla ricerca di progetti interessanti. “Apri a un’idea” è uno di quelli e ti racconto cos’è.

Prendi degli edifici sfitti da tempo, prendi poi la creatività di giovani e non che vogliono lanciare un’idea o un progetto, unisci le due cose e il gioco è fatto.

Nasce così, a Taranto, “Apri a un’idea”, che ha lo scopo di rilanciare le vie del commercio sfruttando quei luoghi in disuso per un’occupazione temporanea di tre mesi, gratuita, da parte di attività innovative.

Il progetto è sostenuto dal Gruppo provinciale dei Giovani Imprenditori di Confcommercio e ideato dall’Urban Planner Roberto La Gioia in collaborazione con Taras Immobiliare di Giovanna Russo, agente immobiliare del Direttivo dei Giovani Imprenditori che, in un contesto di profonda crisi economica e sociale, aggiungerei, ha dato forma ad un’idea semplice ma efficace trasformando le difficoltà di una città messa sempre più in ginocchio dal complesso periodo storico che stiamo vivendo, in opportunità.

“Abbiamo voluto avviare una sorta di politica urbana – mi racconta Roberto La Gioia – che mette in relazione proprietari immobiliare e giovani imprenditori.”

L’attivazione di spazi temporanei adibiti al commercio, rappresenta l’occasione per riavviare e tenere in vita immobili commerciali, sfitti o invenduti, in attesa di una destinazione stabile da parte di un’attività commerciale; per rilanciare le vie del commercio anche attraverso soluzioni utili a contrastare il fenomeno delle serrande abbassate e delle insegne spente e per dar modo ad un’impresa giovane (o anche già avviata) di testare in modo concreto la vendita di un nuovo prodotto.

apri a un'idea_foto interna

“Quello che vogliamo fare – spiega Roberto – è abbattere il rischio d’impresa e offrire un paracadute a chi ha voglia di mettersi in gioco e crede di avere idee vivaci e vincenti. In questo modo il locale sfitto acquista visibilità e il giovane imprenditore ha modo e tempo per sperimentare la sua idea. Ci piacerebbe che questo progetto fosse esteso anche alla Provincia di Taranto, anche con la collaborazione delle agenzie.”

Mercoledí 8 dicembre, c’è stato il taglio del nastro con il “Temporary Loft”, in via Plateia 152/D, del Gruppo Cactus, studio di architettura specializzato in progettazione interni per case ed attività commerciali, ristrutturazione casa, ristrutturazione negozi e arredamento interni.

apri_idea2

Domani, 23 dicembre, sarà la volta di Labo Fumetti che aprirà una sala espositiva, culturale, sede di corsi e produzione artistica in via Regina Elena 86 A.

L’appuntamento è fissato alle ore 19 e questa associazione di creativi tarantini offrirà a tutti gli amici vecchi e nuovi, e a chiunque vorrà partecipare, un piccolo rinfresco con dolci natalizi e brindisi.
Non solo: la sede di LABO ospiterà anche una piccola biblioteca del fumetto a disposizione di tutti e, nel corso dell’inaugurazione, chiunque lo desideri potrà portare un fumetto che abbia amato particolarmente, nuovo o usato, per condividerlo con altri nella biblioteca sociale.

Noi non mancheremo!

Scopri la Pagina Facebook del progetto Apri a un’idea.

Photo credits: Andrés Nieto Porras (img di copertina)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *