poesia per taranto

Leggi l’emozionante poesia di Gianluca, tarantino di soli 11 anni

Gianluca ha soltanto 11 anni. Frequenta la prima media presso la Scuola Colombo e la sua poesia dedicata a Taranto ci ha fatto tenerezza. Ma soprattutto, ci ha aperto il cuore. 

“Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini”, diceva Dante Alighieri. E sono proprio i bambini la voce sana e reale di Taranto, quella che dovremmo ascoltare più spesso. Così come dovremmo più spesso guardare la città con i loro occhi incantati. Noi vogliamo provarci con questa poesia scritta da Gianluca, tarantino di soli 11 anni, carica di speranza.

gianluca

 

Poesia “LA MIA CITTÀ”

La mia città è molto bella
ma un po’ troppo sfortunella;
sorge tra due mari meravigliosi
che un tempo erano molto pescosi.
Da decenni però c’è un’industria pericolosa
che ci ha reso la vita disastrosa.
E pensare che nell’antichità era centro di civiltà,
tanto ricca di cultura
mentre oggi è una vera bruttura!
Ma dalle ceneri dell’Ilva qualcosa nascerà
e la nostra amata Taranto risorgerà!
I malati di tumore diminuiranno
e i turisti entusiasti torneranno;
il lavoro per i giovani aumenterà
e la nostra nuova vita rifiorirà!

Gianluca Paesetto

 

Photo credits: Luca Parrini (img in evidenza)

3 commenti
  1. Donatella
    Donatella dice:

    Complimenti…hai descritto. .ciò che è stata. .ciò che è. .e ciò che sarà..la nostra splendida città. .
    Bravissimo

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *