calcetto 2

25 frasi che avrai sentito nei campi di calcio a 5 di Taranto

Ci sono almeno 25 frasi che, soprattutto i ragazzi, avranno sentito giocando nei campi a 5 di Taranto.

Ragazzi domani dalle 8-9 alla Meridiana, campo a 5 ci siete?
Partitella tattica tra amici e poi andiamo a farci una puccia insieme.
Dai, scià, se siete in rosso ve li anticipo io i soldi, basta che non mi fate fare figure di merda e sapete mettere la palla in porta.

Insomma, è risaputo, certe volte è più facile riuscire a parlare con un operatore Vodafone al primo colpo e vincere un iPhone che non organizzare una partita di calcetto.
E tra guanti da portiere che puzzano di piedi, scarpette Legea ignorantissime e calze della Diadora gialle che non lavi dalla prima puntata di “Ok il prezzo è giusto”, risulta un dramma anche assistervi.
Però, noi tarantini abbiamo uno sbonno di modi tutti nostri per bestemmiare, richiamare all’ordine le linee difensive, insomma per sciucà aò pallon.

calcetto3

TRULLALÀ!!!! Eccovi 25 frasi che vi capiterà di sentire nei campi a 5 di Taranto.

1) “No’ ffà b’don!”

Classico dei tarantini che amano lasciarci nella merda. Non fate bidone cazzo, che poi si gioca 4 contro 5 ed è più fastidioso di un servizio di Barbara D’Urso sugli scoiattoli.

2) “Ca ce jè quidd, Maradona”

Frase tipica del frustrato che sta perdendo 10 a 2 e pur in palese difficoltà preferirebbe più assistere ad una messa in latino 5 volte al giorno che non riconoscere il valore dell’avversario.

3) “Moooodòòò e no’ffà ù cannus!”

Strettamente collegata alla numero 2 ma con sfumatura diversa: qui lo si dice ad un compagno di squadra innamorato del pallone che preferirebbe più passare le vacanze allo zoo con i nonni piuttosto che passarti la palla per quanto sei scarso.

4) “UNO DUE UNO DUE UNO DUE”

No… non è il pullman che si prende in Via Cesare Battisti.
Sponda, dai e vai… sinonimo benemerito.

5) “Portieri volanti?”

Si mbà, è una nuova specie volatile cretasi con le scorie di Ilva ed Eni.
La puoi trovare anche nel monte Argento su Pokemon Oro.

6) “Daaai che quello è solo veloce”

Altra frustrazione repressa dovuta anche all’astinenza sessuale.
Altro mancato riconoscimento delle qualità dell’avversario.

7) “Gol o rigore? Nooooone!!!Gol o rigore?”

A uecchje?!
Nuova regola inventata da chi, in mancanza dell’arbitro, decide di lasciare giurisprudenza e dare inizio ad un nuovo codice di regole inventate stile Hammurabi nell’antichità.

8) “Rovescia rovescia!!!”

Uagnù non mi sto sentendo, ieri al Cromie il macello ho bev…BLEEEEEEEARGH!!!

9) “Scusatemi ma non ho soldi per giocare”

Eccolo, il pezzente che si piange una quattro euro e quando tu gli dici “vabbò dai ci smezziamo la quota” e poi si presenta al campo con 3 Ferrari, 9 dromedari, 7 serve e una dispensa piena di Gatorade, kitkat e Raffo.
Però non ha soldi capì?

10) “No uagnù non posso stare in porta che ho la cervicale”

…Bugiardo, Pinocchio, lurido bifolco infame, per te solo lame!
Molte amicizie sono finite a causa di ‘sta scusa.

11) “ORARIOOOOOO”

Questo lucculo arriva dagli avvoltoi che si appostano fuori dalla recinzione metallica verde ben tre quarti d’ora prima del fischio finale, famelici manco io quando la ragazza che mi piace passa da “fidanzata” a “single” su Facebook.

12) “Ha fnite u’ cambe”

Quelli che le linee del campo non esistono.
Il calcio è come il golf, posso andare dove voglio con la palla, anche nell’area 51.

13) “Signoraaa U’ pallooon”

Quando sei più ignorante delle trasmissioni serali su 7 Gold e decidi di fare concorrenza alla Nasa spedendo il pallone più in alto possibile, giusto per assicurarti che la forza di gravità esiste per davvero e non è una bufala

14) “E guaaaardami, qua sto”

Quando sei troppo narciso e sicuro della tue sopracciglia rifatte e vuoi essere guardato sempre e comunque in qualsiasi occasione.

15) “Oh, la scivolata non vale”

Intervento pulito alla Nesta e niente… non vale. Questo perché le nuove generazioni son fatte di fregnette gne gne gne che basta che si inzivano i parastinchi che subito pensano “m’ agghjie futtut a carrier 🙁 “.
Addio sogno di giocare nella Stella Jonica Carosino (quattro case e ‘nu mulino).

16) “Chi segna vince”

Aaaaah, clamoroso escamotage del perdente di turno (ancora lui sì), che si appella a quest’altra regola del codice di Hammurabi da lui appena inventato, pur di non perdere.
Ma si sa, il chi segna vince è un principio costituzionale.

17) “Ma vale passare la palla al portiere?”

Non lo so, sai c’è il quorum come con le trivelle… bisogna raggiungere il 50% più uno.

18) “La rimessa coi piedi o con le mani?”

Con la lingua.
O con le tonsille vedi tu come ti trovi meglio.

19) “Mettiti sul palo!!!”

Sìsì, aspetta che mi metto il tanga e gli stivaletti neri.
Sto bene così?

20) “Distanzaaaaaaaaaa”

Il vigile che invita all’ordine tipo le processioni dei “Misteri” a Taranto.
Tanto non segni su punizione dai tempi di Dalmat ed Emre all’Inter quindi…

21) “OOOH, ma è vist quand’è quidd?”

Classica scusa del rachitico di turno che marcava il peso massimo 220cm per 700kg e ha contribuito alla sconfitta della sua squadra facendolo segnare di testa su calcio d’angolo, senza marcatura alcuna.

22) “E priiiiiim”

Non è l’imprecazione dell’istruttore di scuola guida quando non sai mettere la prima.
Significa che dovevi passare la palla prima.

23) “Io me ne vado, so squilibrat l’squadr”

Il chiangia chiangia.
Pettorine all’aria, borsoni calciati via e se ne uscì dal campo così, con una maestosità degna di Mufasa nel Re Leone.

24) “Lascia!!!”

OCCHIO: questa è un’infamata.
Questa è la classica esclamazione che ti fa lo stronzetto avversario per indurti in tentazione.
Ti dice “LASCIAAA” e tu stolto lasci davvero scorrere la palla, cosicché lui possa appropriarsene in battuta.

25) “Da me’ non sbonnare”

Meno virile di Sophia Loren, chi esclama ciò saprebbe recitarti il rosario in meno di due minuti pur di non dover parare una fucilata di collo su rigore.

Bene, adesso che avete letto la mappina siete obbligati a presentarvi al Mediterraneo.
Partita tra amici, birra e cose.

1 commento

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *