adolescenti tarantini 2

10 cose da sapere sugli adolescenti tarantini prima dell’AdolescenDay

Potrei sciorinare una serie di cagate inestimabili sugli adolescenti di oggi e su quanto siano diversi dagli adolescenti di ieri. Tuttavia, mi limiterò ad elencare 10 cose da sapere quando ti rapporti con un teenager tarantino.

Mi piglia malissimo scrivere di adolescenti perché mi fa sentire come uno di quei vecchi che dal balcone di casa, quando vedono un teenager calciare il pallone, urlano: “GiovIneee, ve’ sciuec davanti a casa tua!”

Tuttavia, nonostante la mia età non sia così veneranda, ci sono 10 cose da sapere quando incontri un adolescente tarantino. Ne ho conosciuti parecchi ultimamente, l’occasione è stata un progetto digitale in alcune scuole di cui ti ho anche parlato.

E’ venuto fuori un quadro curioso e ho subito pensato alla generazione mia, fine anni ’80 inizi ’90, quando ci drogavamo di film fittati alla videoteca di Corso Italia, svernavamo al Comics & Fantasy in via Medaglie D’Oro oppure rincorrevamo un palla in uno dei piazzali della periferia tarantina, organizzando manifestazioni, occupazioni, stupendoci per quanto fosse figo giocare a Snake sul Nokia 3310 o mandarsi gli squilli. Gli adolescenti tarantini 2.0, invece, sono un’altra roba. Non sono peggiori o migliori, sono semplicemente diversi così come sono diversi i riferimenti che hanno. Non sono diverse le turbe, le insicurezze, la costante ricerca di sé. Sono cambiati, piuttosto, gli esempi a cui si ispirano, è mutata persino la gestione del tempo in una realtà che corre alla velocità della luce ed è scandita dai GB sul telefono e i Like sulle foto.

Teenagers using cellphones

Un elenco (farcito di ironia e luoghi comuni ma non troppo, alla fine) chiarirà la situazione “Adolescenti di oggi”:

  1. I loro idoli sono YouTubers sconosciuti, che vomitano ovvietà da cagotto istantaneo.
  2. Facebook è il luogo di ritrovo abituale.
  3. La prima domanda che fanno quando si incontrano è: “Hai scaricato Paper Craft Wars“? (Io, al massimo, scaricavo l’acqua del cesso alla loro età).
  4. Il loro hobby principale è Instagram.
  5. Fanno un uso smodato degli hashtag #vitadabomber #èduralavitadabomber #top #vita.
  6. Ascoltano Lorenzo Fragola.
  7. Sono selfie-dipendenti con pose opinabili.
  8. Scrivono qualsiasi cosa in inglese nonostante la due sigle italiane (il secondo è un dittongo, in verità) che conoscono sia “ce cioè – oèèè”, dove la “o” e la “e” quasi combaciano come il dialetto tarantino docet.
  9. Riflettono sulla vita, così dicono, e si impegnano a scrivere sull’asfalto citazioni o parafrasi da capogiro. Da collasso immediato, per chi legge.
  10. E poi ci sono i nerd

Sugli adolescenti tarantini nerd occorre disquisire. Perché sono un gruppo nutrito, perché hanno animato la prima e la seconda edizione del Taranto Comix e animeranno l’AdolescenDay!

Quest’anno l’evento si terrà il 14 e il 15 maggio in una location più grande e più comoda per i ragazzi e tutte le loro attività: l’Istituto salesiano Don Bosco in viale Virgilio, 99. In occasione della manifestazione ci sarà pure l’A-Day Comics, evento Comics nato dalla passione dei giovani tarantini che sono riusciti a creare un evento per grandi e piccoli mai visto prima e oramai conosciuto in tutta Italia.

E poi al Cinema Orfeo un’altra grande sorpresa il giorno 17, con la proiezione del film-cult “Un bacio” alla presenza del regista Ivan Cotroneo.

Nomi strepitosi quest’anno! Seguite tutte le novità sulla Pagina Facebook o sulla Pagina dell’Evento

AdolescenDay a Taranto
14-15 maggio
17 e 18 maggio
20 maggio

Photo credits: gamesofia.com.br (img copertina)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *