c00289190dbc873d12de1ebb48ed4bff

Taranto ha bisogno di idee belle. Noi le raccontiamo in 5 minuti!

Taranto e le belle idee: un binomio possibile e più che mai concreto, di cui discuteremo oggi pomeriggio – 1 dicembre – presso l’Associazione “Le città che vogliamo.”

Incontrarsi e raccontarsi: parte da questi presupposti l’incontro di oggi pomeriggio – venerdì 1 dicembre alle ore 18,30 – che si terrà in via Fiume 12, sede dell’associazione “Le città che vogliamo.”

L’iniziativa – “Idee in cammino, prospettive di diverso sviluppo” – è già piuttosto eloquente. Eloquente come i progetti che saranno snocciolati nell’occasione e che, sin dalla loro nascita, hanno regalato speranza e concretezza alla molle Tarentum, che è sempre stata messa in ginocchio da un piagnisteo esasperante e improduttivo. E’ sufficiente rimboccarsi le maniche, crederci, che pare lo slogan di una pubblicità progresso. Eppure, stando ai fatti, pare che qualche mente coraggiosa e meritevole ci sia stata e ci sia. Non staremmo qui a parlarne, altrimenti.

Cosa accadrà, dunque, fra qualche ora? Accadrà che in 5 minuti noi (Stefania Ressa, Fabio e Andrea Romandini) parleremo del progetto “Due Mari WineFest”: l’evento enogastronomico giunto alla II edizione e che, malgrado giovanissimo, ha già suggellato un gemellaggio con l’America (grazie all’aiuto di Ylenja Lucaselli e Daniel Hager della Southern Glazer’s Wine&Spirits, la più grossa compagnia americana di distribuzione di vini) e con Firenze. Non saremo gli unici attori di questo viaggio tra le iniziative meritevoli che hanno coinvolto la città dei due mari. Presenti anche Carmelo Fanizza della Jonian Dolphin Conservation, Nello De Gregorio di Nobilissima Taranto, Marco Di Bartolomeo di Taranto la città spartana, Luca Lazzàro del Gal Magna Grecia, Maria Rosaria Piccinni per il Comitato qualità della vita, Walter Musillo presidente dello Jonian shipping consortium, Cesare De Virgilio per TEDxTaranto, e gli ideatori di Taranto in calessino racconteranno le rispettive idee imprenditoriali che hanno dato respiro a Taranto.

24131264_10156397409629311_5161979620986263377_n

Ad ascoltarci ci saranno Enzo Patruno, direttore del dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia, Massimo Tedeschi, presidente Associazione europea vie Francigene, in collegamento Skype Enzo Albertini, presidente di Napoli sotterranea, e il consigliere regionale Gianni Liviano.

Quello che emerge, da questa iniziativa, è l’importanza della condivisione. Perché, come diceva qualcuno: “Da soli si va più veloci, insieme si va più lontano.”

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *