primo_maggio_immaginando_il_domani

Il concerto del Primo Maggio a Taranto si farà ma ad una condizione!

E’ recente la notizia del concertone del Primo Maggio di Taranto: quest’anno si farà, o almeno queste sono le intenzioni dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti ma la riuscita dipende da noi tutti. Ti spiego perché.

Dopo un anno in cui Taranto e i tarantini sono rimasti orfani del concerto del Primo maggio – diventato il simbolo della lotta di una città che urla ormai da tempo alla rinascita – l’edizione 2018 si farà a detta degli organizzatori, i Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti. Le intenzioni ci sono tutte, la buona riuscita dell’evento, tuttavia, dipende da noi. Ebbene sì. Perché è giusto e sacrosanto essere attivi e partecipi, perché l’#unomaggiotaranto è una causa in cui siamo tutti coinvolti o dovremmo sentirci tali. Perché la musica è solo un mezzo e non il fine, è il mezzo per discutere di lavoro, immigrazione, violenze subite; è il mezzo per dare voce al popolo e il popolo siamo noi e abbiamo il dovere civico e morale di rimboccarci le mani e farci sentire.

Sulla pagina Facebook dei Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti si legge: “Dobbiamo raccogliere almeno 50.000€ in soli 60 giorni a partire da oggi su @Musicraiser. Se non ci riusciamo, Uno Maggio Libero e Pensante non si farà.
PARTECIPA ORA: https://musicraiser.com/projects/9972

E ancora: “Le spese di realizzazione del concerto sono tante e non possiamo sostenerle da soli. È per questo che abbiamo deciso di affidarci a voi per questa 5° edizione, e di rendervi PROMOTORI ATTIVI in prima persona.
Supportarci è semplice: cliccate sul link di Musicraiser sopra, iscrivetevi a Musicraiser con e-mail o Facebook, prenotate una o più delle RICOMPENSA ESCLUSIVE che abbiamo ideato per voi, utilizzando la vostra carta di credito o carta prepagata.
L’importo di ogni partecipazione contribuirà ad accrescere la percentuale di raggiungimento dell’obiettivo e ci avvicinerà sempre di più alla realizzazione concreta dell’evento.
Il ruolo di ognuno di noi è importante per dare visibilità all’ACCORDO DI PROGRAMMA SALVA TARANTO e sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sui temi troppo spesso dimenticati che riguardano la nostra amata città.”

Non abbiamo nemmeno un minuto da aspettare.

Il Primo Maggio siamo tutti noi!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *