trollbeads2

Il marchio danese Trollbeads conquista i tarantini grazie alle due imprenditrici, Erika e Annamaria!

Dalla Danimarca alla Puglia è un bel viaggio. Lo sanno bene Erika e Annamaria, che gestiscono la Gioielleria Gem’s House in viale Liguria, rivenditore ufficiale del brand danese Trollbeads che sta conquistando i cuori tarantini.

È davvero difficile non innamorarsi di Trollbeads: marchio creativo, fantasioso e capace di mettere d’accordo uomini e donne. Lo sanno bene da Gem’s House, che da ben 9 anni è rivenditore ufficiale del celebre brand di Steve Nielsen.

15338609_1303105929774447_25843389614110947_n

15267818_1303106506441056_5167177228274690668_n

Adesso lascia che ti racconti una storia!

Ad aprile, o giù di lì, succede che Gem’s House saluti puntualmente la primavera con una serie di sorprese e un evento che raccoglie la gioia e l’entusiasmo delle ‘jewels addicted’. In che modo? Con l’ormai rinomata e attesissima, Giornata Trollbeads, e se non sai di cosa sto parlando corri ai ripari.

Ora, se ti stai chiedendo cosa sia e come funzioni te lo spiego subito!

Il 20 aprile – prendi nota – sarà una grande festa. Nell’occasione ci concederemo intanto un po’ di sano shopping, che male non fa. Poi, acquistando una Chiusura Trollbeads del valore pari o superiore a 45 euro, Erika e Annamaria ti regalano il bracciale.

29694982_2149836005101431_41394542393351936_n

29511688_2132135956871436_6829647327105923889_n

E poi, e poi?

Incontentabile! Se porti un amico in negozio c’è un altro omaggio. Prima, però, devi necessariamente, registrarti sul sito ufficiale www.giornatatrollbeads.com. Atterrato sul sito, cerca la data 20 Aprile Gem’s House e clicca su “Porta un Amico!”. E poi dicono che i proverbi non funzionano; in questo caso il tesoro lo trovi davvero!

Sono consapevole del fatto che molte di voi (e molti, ad onor del vero) facciano spesso incetta di gioielli Trollbeads. Così come so che molte altre di voi (e molti altri, ad onor del vero) si stanno affacciando per la prima volta sul magico mondo incantato dei beads, che pare una filastrocca. Tuttavia filastrocca non è perché, sebbene sia inopportuno, banale e passibile di violenza fisica esortarti a comprare i gioielli Trollbeads senza spiegarti cosa i gioielli Trollbeads siano, questo brand continua a macinare consensi.

Intanto, non si tratta di un semplice gioiello. E giuro sulla farfalla danzante che la mia non è una una frase fatta, nel caso ti avesse sfiorato l’idea. Quello che sto cercando di dirti è che quando indossi un Trollbeads in realtà indossi una storia, la tua. Indossi un’emozione. Quello che sto cercando di dirti è che quando indossi un Trollbeads, indossi la magia di un incanto mistico e surreale. È la creatività che sposa il design accattivante di un brand che ha fatto della qualità dei materiali utilizzati il suo cavallo di battaglia. Quindi no, i gioielli Trollbeads non sono “solo” gioielli.

29511817_2135630326521999_2766707761247218809_n

E ti suggerisco di fare un salto, venerdì 20 aprile, in viale Liguria 1 a Taranto, da Gem’s House. Per saperne di più, ti invito a “likare” (come dicono i gggiovani) la pagina facebook ufficiale di Gem’s House e seguire l’evento.

Ti suggeriamo anche di prenotare la chiusura, nel caso in cui non l’avessi già fatto chiamando lo 099 736 1189.

Ti aspettiamo!

Giornata Trollbeads
20 aprile 2018
Gem’s House Gioielleria
Viale Liguria, 1 – Taranto

 

3 commenti
  1. Michelina
    Michelina dice:

    Dovreste specificare però che si tratta di un messaggio pubblicitario -sponsorizzato-, non è corretto farlo apparire come un articolo giornalistico su una testata che fra l’altro non è nemmeno registrata come testata giornalistica…………

    Rispondi
    • Stefania Ressa
      Stefania Ressa dice:

      Cara Michelina, infatti c’è il tag “Sponsored Story” nel pezzo. Che si tratti di un articolo sponsorizzato o meno, il nostro stile non cambia. Siamo super corretti perché non abbiamo nascosto assolutamente nulla.

      Rispondi
    • Stefania Ressa
      Stefania Ressa dice:

      Chi ha parlato poi di testata giornalistica. Nella bio di Se dico Taranto c’è scritto che si tratta di un blog nonostante la sottoscritta, che scrive articoli ed è proprietaria di questo spazio, sia una giornalista con iscrizione all’Albo. Perché tanto livore da parte tua?
      A presto!

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *