taranto-2

Fermarsi prima per Taranto è stato un successo! Plauso ai commercianti tarantini

Sono stati lungimiranti e prudenti i commercianti tarantini aderenti Confcommercio Taranto, che l’11 marzo, ancor prima di qualunque decreto del Governo, hanno deciso autonomamente e non senza coraggio di abbassare le saracinesche.

“Chiudiamo prima per riaprire prima”, era stato il messaggio chiaro e inequivocabile di Pierpaolo Pulpito, titolare dello store Armata di Mare in Viale Liguria, che quel giorno si è fatto portavoce dei colleghi. Ed io, quel giorno, con Pierpaolo ci ho parlato. Eravamo nel suo negozio divorati dagli stessi interrogativi che ci divorano ancora. Ho letto nei suoi occhi la forza che non dobbiamo smarrire per ripartire quanto prima, pur non abbassando la guardia perché la partita più importante ce la giochiamo in questa fantomatica Fase2.

Certo è che la decisione sofferta di chiudere per lanciare un segnale deciso, si è rivelata necessaria, soprattutto a fronte del successo registrato dalla città dei due mari e dalla provincia jonica.

Taranto è stata la prima a fermarsi registrando una percentuale bassissima di casi sia a livello regionale che nazionale (3% di casi registrati, come ha sottolineato il TG3 di oggi). Ora, alla luce di questa situazione non sarò certo io a sentenziare sulla riapertura delle attività; quello che mi preme sottolineare, tuttavia, è che abbiamo senza dubbio mostrato la maturità doverosa per affrontare questa emergenza.

Per cui, malgrado l’incertezza alla quale sono appese le vite professionali di tante, tantissime persone, voglio fare un plauso ai commercianti tarantini che hanno tracciato una strada importante e, consentitemelo, memorabile!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *