flavia_pennetta

Tennis: Pennetta trionfa ma Taranto… VINCI comunque

E’ Flavia Pennetta a trionfare nella finale degli Us Open 2015, uno dei tornei più importanti del mondo. 

E’ Flavia Pennetta ad aggiudicarsi la finale degli Us Open 2015, uno dei tornei di tennis più importanti al mondo. Eppure, malgrado il match tanto atteso abbia decretato per regolamento un vincitore, non c’è dubbio alcuno che tanto Flavia Pennetta, brindisina, quanto Roberta Vinci, tarantina, abbiano scritto la storia del tennis italiano.

Entrambe pugliesi e amiche, Pennetta e Vinci potranno raccontare una favola che è partita dalla Puglia per raggiungere New York e che ha fatto sognare migliaia di persone, al di là di chi abbia segnato il punto decisivo.

Quello di stasera è stato un incontro storico, memorabile, teso, condito sì da errori grossolani da parte della Vinci ma allo stesso tempo da colpi da maestro. Dopo il primo set combattutissimo in cui la Vinci ha ceduto solo durante il tie-break e finito 7-6, è stata la Pennetta a dominare nettamente nel secondo con un punteggio di 6-2. Fino alla vittoria.

L’impegno, la bravura, la passione, la costanza e il cuore hanno fatto, tuttavia, volare i due talenti pugliesi, superando qualsiasi aspettativa o pronostico considerando le teste di serie con cui hanno dovuto battersi prima di arrivare in finale.

Quello che resta, oltre alla vittoria, alla tenacia e alla grinta di questi due cavalli di razza che stasera hanno catalizzato su di sé l’attenzione degli sportivi di tutto il mondo, è l’emozione che hanno regalato alla gente che si è riunita per sostenerle. Più nel dettaglio, l’emozione regalata a quei tarantini che, a partire dalle 21, si sono ritrovati in piazza della Vittoria coesi, orgogliosi e commossi di fronte ad un talento con il cuore rossoblu e che si chiama Roberta Vinci.

Photo credits: www.tenniscircus.com (img Flavia Pennetta) 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *