impresa del futuro

A Taranto nasce l’impresa del futuro e parte un cantiere delle idee!

A Taranto nasce l’impresa del futuro. Un progetto di Antonio De Padova e Vittoria Cinzia Cardone.

Parlare di Taranto come città volano di un progetto di sviluppo che strizza l’occhio al futuro, non è roba di tutti i giorni. E sapere che della terra dei due mari fra qualche mese si parlerà come la sede di un progetto 4.0 unico in Europa, cioè tecnologicamente (ma non solo) piuttosto avanzato, scardina quei pregiudizi purtroppo condivisi per cui il Sud sia per tante cose il fanalino di coda dell’Italia.

Eppure – udite udite – a Talsano sta nascendo l’impresa del futuro. Un lavoro ambizioso ma affascinante, che ospiterà più di 100 attività (quelle attualmente presenti sono 20) che investiranno sulle loro potenzialità e decideranno di intervenire realizzando un percorso di sviluppo concreto, credibile e sano, diventando esse stesse protagoniste del loro futuro e del contesto economico e sociale che le circonda.

Ci hanno visto lungo Antonio De Padova e Vittoria Cinzia Cardone, promotori dell’iniziativa.

Le parole d’ordine saranno: produzione, occupazione e condivisione. Condivisione di obiettivi, intenti, risultati e – sopra ogni cosa – di idee; che sono il motore di una società culturalmente avanzata.

impresa del futuro interno

Cosa prevede l’impresa del futuro a Taranto?

Ci sono stata qualche giorno fa nell’area che ospiterà l’impresa del futuro tarantina e ammetto di esserne rimasta colpita. Non pareva nemmeno di essere a Taranto. A farmi da cicerone è stato per l’appunto il Dott. Antonio De Padova che mi ha illustrato gli ambienti dove sorgerà un centro direzionale in cui sarà allocato il sistema dei servizi di supporto al progetto di sviluppo, un’area attrezzata per il co-working, insediamenti produttivi e progetti di investimento delle imprese, implementati attraverso fabbricati, impianti, laboratori per attività industriali, artigianali, commerciali, depositi e magazzini.

1_png

2

Ci sarà pure l’Anfiteatro!

Non finisce qui: è stato pure pensato uno spazio per realizzare un Anfiteatro che sarà concesso gratuitamente alle associazioni.

“Abbiamo voluto dare importanza al verde – mi racconta Antonio De Padova –  alle piazze e ai parcheggi. In questo spazio si potrà circolare in bicicletta, abbiamo infatti previsto delle piste ciclabili, un sistema di recupero delle acque e ciascun capannone possiederà il proprio impianto fotovoltaico. C’è anche da dire che non abbiamo voluto favorire l’insediamento di aziende con canna fumaria per rispetto dell’ambiente. Motivo per cui sono stati piantati 350 alberi di ulivo.”

Sembra impossibile, vero? Eppure è tutto vero e a partire da settembre sarà inaugurata una parte dei 400mila mq che costituiranno una vera e propria svolta per questa città. Pensa, ciascun capannone sarà circondato da siepi e avrà un impianto di irrigazione.

3_png

“L’obiettivo è arrivare a 100 attività operanti entro il 2020. Vorrei, poi, titolare una piazza a Steve Jobs a cui mi ispiro quotidianamente.”

E quindi sì, pare proprio che stia prendendo forma un posto dove incontrarsi e, come ha più volte ribadito De Padova e chi sta collaborando a questo progetto ambizioso, raccontarsi. L’occasione giusta potrebbe essere proprio venerdì 8 luglio, giorno in cui prenderà piede il progetto “Il Cantiere delle Idee”, presentato dal Consorzio Athena, presso il centro servizi Impr&Tal a Talsano.

Saranno presentate le linee guida di quattro progetti che animeranno il territorio nei prossimi anni, progetti che pensano alle persone come risorse fondamentali del sistema e che saranno presentati da giovani per i giovani.
Inoltre, saranno creati gruppi di lavoro e ci si confronterà per collaborare insieme sui progetti proposti (e su altri futuri).

Segui l’evento sulla Pagina Facebook

Il Cantiere delle idee
Ore 18,00 
Via Atlantico – Talsano (Taranto)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *